Sezione: Ciclo Unico

Omelie delle domeniche e feste che hanno letture sempre uguali, non distinguendosi secondo il ciclo triennale (A,B,C)

Guarda in cielo, e conta le stelle

Alzati, e guarda in alto!

Epifania del Signore

La solennità dell’Epifania è luminosa, piena di gioia, carica di speranza e promesse. Ma per viverla dobbiamo accogliere l’invito che ci fa il profeta Isaia nella prima lettura: «Àlzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce… Alza gli occhi intorno e guarda». È quello che hanno fatto i Magi: «Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti…»

Continua a leggere →

Ma non verrà a stare da noi?!

Non verrà a stare da noi?!

2ª Domenica dopo Natale

Anche quest’anno la disposizione dei giorni festivi durante il periodo natalizio è tale da lasciar spazio alla seconda domenica dopo Natale, quella che anche noi sacerdoti (gente “del mestiere”) facciamo fatica a digerire, perché ripropone nuovamente la difficilissima pagina del Prologo di Giovanni. Che senso ha far ascoltare ancora una volta questo testo che il Lezionario prescrive già per la Messa principale del giorno di Natale?

Continua a leggere →

Via la mascherina!

Via la mascherina!

Maria Santissima Madre di Dio

Quante persone in queste ore stanno dicendo – tra lo sfinimento e la disillusione – «eccoci finalmente alla fine di questo Annus horribilis»!
Ma noi cristiani possiamo esprimerci così? No. Perché siamo uomini e donne di fede, e la liturgia ci invita – come alla fine di ogni anno – a cantare il Te Deum. È una sfida, bella grande, ma credo che valga la pena accettarla e lasciarsi convertire, ancora una volta, dalla Parola di Dio.

Continua a leggere →

Dio ci ama

Dio ci ama, tutti

Natale del Signore 2020

Ci si scambiano tanti regali a Natale… magari quest’anno un po’ meno, a causa dell’ennesimo lockdown per la pandemia. Ce ne fa tanti anche il Signore (e non solo a Natale), ma forse non ce ne accorgiamo, perché sono cose che diamo per scontate. Eppure non lo sono…
Pensate – ad esempio – alla salute: in un anno come questo cosa c’è di meno scontato della salute? Eppure quanti di noi ringraziano il Signore di non essersi ammalati di Coronavirus? O di esserne guariti?

Continua a leggere →

Il silenzio del cuore

Il silenzio del cuore

18 dicembre – Novena di Natale 2

L’anno scorso iniziavo la riflessione di questo secondo giorno della Novena di Natale inventando uno slogan per descrivere san Giuseppe: «zero parole, tanti fatti». Facevo leva sul fatto che gli evangelisti non abbiano “virgolettato” una sola sillaba dello sposo di Maria, descrivendo – invece – la sua docilità nel lasciarsi guidare dal Signore.

Continua a leggere →