Argomento: Eucarestia

Contenuti che riguardano l’argomento “Eucarestia”

Credere è decidere. 21ª Domenica del Tempo Ordinario (B)

Bisogna decidere

Domenica scorsa il calendario liturgico ci ha fatto celebrare la Solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria al Cielo, perciò abbiamo saltato una “puntata” del capitolo 6° del vangelo di Giovanni, che avevamo iniziato a leggere un mese fa. E ci siamo persi proprio il “punto cruciale”, ovvero la goccia che ha fatto traboccare il vaso e sancito definitivamente un punto di rottura tra Gesù e i suoi ascoltatori. Infatti, nel brano evangelico che avremmo letto celebrando la 20ª Domenica…

Continua a leggere →

Zitto e mangia! 19ª Domenica del Tempo Ordinario (B)

Zitto e mangia!

C’è un tratto comune tra la vicenda del profeta Elia narrata nella prima lettura e la reazione dei Giudei nei confronti del discorso di Gesù: la lamentela, la mormorazione. Quando Gesù dice «Non mormorate tra voi» allude a un atteggiamento costante nel racconto dell’Esodo: appena il popolo si trovava davanti a una difficoltà cominciava a “frignare”, contestando Mosè, e – in fin dei conti – Dio stesso. Credo che in questo comportamento possiamo ritrovarci un po’ tutti, chi più, chi meno.

Continua a leggere →

Di cosa abbiamo fame? 18ª Domenica del Tempo Ordinario (B)

di cosa abbiamo fame?

Nel vangelo di Giovanni i miracoli sono chiamati “segni”, perché l’evangelista vuol far capire al suo lettore che essi non sono prodigi fine a se stessi, ma azioni che Gesù compie per indicare un orizzonte ben più ampio. Come nei segnali stradali: se vedo un cartello a forma di freccia con scritto “Bergamo” non mi devo fermare lì, pensando di essere già arrivato a destinazione, ma devo proseguire in direzione della freccia! Ma la folla è cieca: non riesce a vedere oltre il proprio naso, e non comprende…

Continua a leggere →

Moltiplicare o dividere? 17ª Domenica del Tempo Ordinario (B)

Moltiplicare o dividere?

Domenica scorsa abbiamo lasciato i nostri cari Dodici amici con una “vacanza” interrotta sul nascere: Gesù li aveva invitati a ritirarsi in disparte per riposarsi ma la folla li aveva preceduti e letteralmente “assaliti”. Il Maestro non si era arrabbiato né indispettito, anzi: si era commosso per quelle persone, sbandate e disorientate «come pecore che non hanno pastore». I discepoli, invece? Ci sarebbe piaciuto entrare nella loro testa e nel loro cuore per vederne la reazione, ma la Liturgia a questo punto…

Continua a leggere →

Salvi a prezzo del sangue. Santissimo Corpo e Sangue di Cristo (B)

A prezzo del sangue di Cristo

Otto: questo è il numero di volte che la Liturgia ci fa ascoltare la parola “sangue” nei brani scelti per questa solennità. Ed è ancora poco, se pensate che nell’intera Bibbia il termine ricorre ben 393 volte! Non vi sembra un po’ splatter la Sacra Scrittura? Quasi un libro dell’orrore! Per non impressionare nessuno, potrei cercare di “dribblare” l’argomento, parlandovi del significato teologico della Santa Eucaristia (il che non sarebbe sbagliato)… ma farei un grosso torto non solo alla Liturgia…

Continua a leggere →

Io credo, noi crediamo. 2ª Domenica di Pasqua (A) – “della Divina Misericordia”

Io credo, noi crediamo

«Tutti i credenti stavano insieme e avevano ogni cosa in comune… Ogni giorno erano perseveranti insieme nel tempio e, spezzando il pane nelle case, prendevano cibo con letizia e semplicità di cuore, lodando Dio e godendo il favore di tutto il popolo».
Questo branetto della prima lettura illumina e aiuta a capire il vangelo che ascoltiamo ogni anno la domenica dopo Pasqua.

Continua a leggere →