Argomento: Ottava di Pasqua

Omelie, commenti e riflessioni riguardanti il tempo dell’Ottava di Pasqua

Gemello di chi? 2ª Domenica di Pasqua (B) o “della Divina Misericordia”

Gemello di chi?

L’anno scorso, commentando il vangelo di Tommaso (che riascoltiamo ogni 2ª Domenica di Pasqua), mi ero soffermato a riflettere sull’importanza della Comunità radunata a celebrare l’Eucaristia, come luogo dove nasce e cresce la fede. Quell’omelia scaturiva senz’altro dall’esperienza che tutti stavamo facendo in prima persona di non poterci trovare a celebrare a causa della pandemia, e del bisogno che sentivamo di tornare presto nel Cenacolo assieme ai nostri fratelli nella fede. Ormai è quasi un anno che ci siamo “riappropriati” dei nostri “Cenacoli”, ma…

Continua a leggere →

L’essenziale è invisibile agli occhi. Domenica di Pasqua

L'essenziale è invisibile agli occhi

Ho scelto come titolo di questa riflessione una famosissima frase de Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry perché trovo incredibile che la testimonianza della verità della Risurrezione venga resa – in apparenza – senza prova alcuna, anzi, in flagrante assenza del “corpo del reato”. Mi si perdoni il linguaggio e il paragone da polizia scientifica, ma… mi sono chiesto: la Liturgia (e gli Evangelisti in primis) non potevano narrarci subito dell’incontro col Risorto, almeno la notte e il giorno di Pasqua? Sia il vangelo della Veglia (cfr Mc 16,1-7), sia quello del mattino di Pasqua hanno in comune un assente illustre: Gesù…

Continua a leggere →

Io credo, noi crediamo. 2ª Domenica di Pasqua (A) – “della Divina Misericordia”

Io credo, noi crediamo

«Tutti i credenti stavano insieme e avevano ogni cosa in comune… Ogni giorno erano perseveranti insieme nel tempio e, spezzando il pane nelle case, prendevano cibo con letizia e semplicità di cuore, lodando Dio e godendo il favore di tutto il popolo».
Questo branetto della prima lettura illumina e aiuta a capire il vangelo che ascoltiamo ogni anno la domenica dopo Pasqua.

Continua a leggere →